Abbattimento cani Belluno

Queste pagine offrono interessanti e utili approfondimenti e informazioni locali che ti possono aiutare ad avere tutte le informazioni che ti servono per quanto riguarda il mondo degli animali. In particolar modo stiamo parlando dell'abbattimento dei cani in alcune particolari situazioni. Leggi gli utili consigli di www.canigattieco.com e consulta la lista di veterinari a Belluno per maggiori informazioni.

Imprese Locali

Per tutte le informazioni relative a questa pagina contatta:nSphere.
Ambulatorio Veterinario Associato Dr Piovesan S. Dr. Talucci A. R.
Via Jacopo Filiasi 64
Venezia

Informazione fornita da
Negretto F.
Via Everardo Scaramuzza 19 A
Venezia

Informazione fornita da
Falzone Massimo
Strada Ca Rossa 20
Venezia

Informazione fornita da
Marchesini Davide
Via Massimo D Azeglio 2 A
Verona

Informazione fornita da
Mistrorigo P.
Strada Padana Verso Verona 317
Vicenza

Informazione fornita da
Ambulatorio Veterinario Croce Bianca
Via Stanga 6
Verona

Informazione fornita da
Morbioli Giampaolo
Via Trento 36
Verona

Informazione fornita da
Goretti Dr. Giorgio
Dei Torretti 67
Vicenza

Informazione fornita da
Ferrari Dr.Diego D.
Via Carlo Ederle 23
Verona

Informazione fornita da
Ambulatorio Veterinario Dott. Pagello E Dott. Girotto
Viale Arnaldo Fusinato 32
Vicenza

Informazione fornita da
Informazione fornita da

Abbattimento preventivo dei cani randagi

Sono passate diverse settimane dalla morte del piccolo Giuseppe Brafa, aggredito ed ucciso da un branco di cani randagi a Modica.

Il sindaco di Modica, Antonello Buscema, ha emanato subito dopo l’ordine di abbattere i cani vaganti presenti nel territorio comunale (dalla località balneare di Marina di Modica fino al confine con il Comune di Scicli), ma in relazione a diversi altri episodi accaduti successivamente credo sia il caso di spiegare cosa dice la legge in materia di abbattimento preventivo degli animali randagi .
Come saprete è intervenuto anche il Viminale, bloccando tale decisione del sindaco.
La Legge 281 del 14 agosto 1991 è definita come “ Legge quadro in materia di animali da affezione e prevenzione del randagismo “; tale legge definisce appunto che:

“I cani vaganti ritrovati, catturati o comunque ricoverati presso strutture non possono essere soppressi o destinati alla sperimentazione”

ed inoltre specifica che

“i cani ricoverati nelle strutture possono essere soppressi in modo eutanasico, ad opera di medici veterinari soltanto se gravemente malati, incurabili o di comprovata pericolosità“.

In più il Codice Penale con l’ articolo 544 bis ( Delitti contro il sentimento per gli animali) dice che 

“chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da tre mesi a diciotto mesi”.

Questo naturalmente non significa che i cani responsabili del...

Clicca qui per leggere il resto dell' articolo su Cani Gatti e co.